27 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS > News

Leonardo DI VITO si aggiudica il Trofeo Nazionale AVIS di Mezza Maratona a Bologna

07-09-2010 - News
Domenica 5 settembre nello splendido scenario della città di Bologna, nell´ambito della IX edizione di UNICREDIT BANCA RUN TUNE UP , una formazione lucana di 9 atleti donatori di sangue AVIS, in rappresentanza di alcune Società Podistiche Lucane, ha preso parte alla IX edizione della "Mezza Maratona di Bologna".
Eccellente è stata la prova dell´atleta lucano della Podistica Brienza 2000 Leonardo DI VITO che con il tempo di 1.17´35" piazzandosi al 1° posto si è aggiudicato il Trofeo Nazionale AVIS di Mezza Maratona conseguendo anche il 33° posto assoluto della gara competitiva che ha visto la partecipazione di circa 1800 concorrenti.
Ottime le prove di Goffredo FORTUNATO (1.22´15") del G.S. ATHLOS MARATONETI MATERA (5° posto AVIS) e dello sfortunato Mario PALLADINO ( 1.23´38") della Podistica Brienza 2000 (7° Posto AVIS), che ha dovuto soffrire per l´intera gara dopo aver subito un infortunio a causa di una rovinosa caduta nei primi metri di gara, e di Giovanni SCHIAVONE (1.26´58") della Podistica FERRANDINA.
Lodevole la gara degli atleti delle altre due società podistiche lucane Lucane presenti alla manifestazione Antonio BOCCIA - Luigi ALBANO - Enrico TULLIPANI - Pietro DE STEFANO della Podistica Amatori POTENZA e Giovanni SCHIAVONE - Francesco MARZANO - Domenico LAFERGOLA della Podistica FERRANDINA.
Nella gara competitiva in campo maschile, successo per Mubarak Hassan SHAMI, del Qatar (Richard Yatich quando correva per il suo paese d´origine, il Kenia, già argento ai Mondiali di OSAKA 2007 in maratona) che ha primeggiato per la seconda volta a Bologna, avendo già vinto l´edizione 2006 di Run Tune Up. Quest´anno ha chiuso in 1.02:14, precedendo il tanzaniano Dikson MARWA (1.02:50) e i keniani Abraham KIPKEMEI (1.02:54), Hillary KIPRONO Bil (1.03:19) e Eric CHIRCHIR (1.3:20). Primo degli italiani il veneto Giancarlo SIMION (1.07:29), nono al traguardo.
Nella prova femminile, poi, è arrivato il nuovo record della manifestazione, portato dall´etiope Feyse TADESE BORU, che ha chiuso i 21,097 km. della prova in 1.10:08, precedendo di oltre due minuti la keniana Magdaline CHEMJOR, che ha perso la ruota della battistrada poco oltre metà gara, chiudendo in 1.12:51. Terza la marocchina Asmae GHIZLANE in 1.14:16, poi l´azzurra Ivana IOZZIA (1.4:40) e la rwandese Charlotte MUKASAKINDI (1.14:55), grande protagonista della prima parte di gara.
In gara nella prova competitiva vi è stata la presenza anche Davide CASSANI, ex azzurro e voce televisiva del ciclismo, mentre Gianni MORANDI ha scelto di correre la prova non competitiva (7,5 km.) insieme al figlio tredicenne Pietro.
Di notevole importanza è stato il messaggio di Salvatore ANTIBO, venuto a testimoniare la sua malattia in nome della Lice (Lega Italiana contro l´Epilessia) a Bologna, la città nella quale ha stabilito il suo primato italiano dei 5000, ancora imbattuto dopo vent´anni.


Fonte: Redazione
Pietro De Stefano 07-09-2010
Bologna
Più di qualcuno, saputo della trasferta di Bologna, ha giustamente commentato "me lo potevate dire", o giù di lì. Allora sento il bisogno di chiarire una volta per tutte come sono andate le cose. Ad inizio Agosto l´AVIS Regionale di Basilicata ha incaricato me ed Antonio Boccia di organizzare una squadra di 7 persone per partecipare al trofeo Nazionale AVIS di mezza maratona in occasione della Rune Tune Up di Bologna. Ci è stato raccomandato di coinvolgere tutte le società podistiche lucane e non solo la "nostra". Così tornati dalle ferie abbiamo contattato Brienza, Matera e Ferrandina e siccome per Potenza c´eravamo già noi due abbiamo non abbiamo potuto invitare altre persone. L´AVIS inizialmente ci offriva il viaggio in un Ducato 9 posti (7 atleti più un autista ed un accompagnatore AVIS). Intorno al 20 agosto l´AVIS ci ha chiesto se uno di noi se la sentisse di guidare il Furgone inquanto causa ferie gli autisti disponibili non potevano allontanarsi dalla sede. Abbiamo preso la palla al balzo ed io felice di poter estendere l´invito ad un altro amico ho dato la mia disponibilità alla guida. A questo punto abbiamo chiesto a Laura (moglie di Antonio che sarebbe dovuta essere l´accompagnatore AVIS in qualità di consigliere dell´Associazione) di cedere il suo posto ad un´altro podista. Abbiamo fatto gli "gnorri" e "dimenticando" di dover coinvolgere equamente le diverse podistiche lucane abbiamo pensato di riservare i due posti extra ad amici di Potenza. Non sapevamo chi tra questi fosse donatore e così al Pantano abbiamo iniziato a chiederlo a tutti quelli che incontravamo. Qualcuno (vedi Antonio Aicale e Rocco Vista) ci detto di avere già altri impegni, qualcuno (vedi Franco Battista e Donato Berterame) che avrebbe potuto aderire con certezza solo nei giorni precedenti alla gara. Nel frattempo l´AVIS che doveva procedere con le iscrizioni ci continuava a chiedere l´elenco definitivo e così abbiamo chiuso con i certi. Chiaramente avremmo potuto organizzare meglio la cosa. Per l´anno prossimo, nella speranza che l´AVIS vorrà ripetere l´iniziativa (sicuramente positiva visto che l´amico di Brienza Leonardo Divito si è laureato campione nazionale AVIS), ci riproponiamo, sulla base di un elenco donatori podisti che uscirà fuori dalla prossima mezza del Pantano - Trofeo Regionale AVIS, di organizzare un gruppo ancor più numeroso. Semmai il contributo AVIS sarà sufficiente per coprire solo una parte delle spese, ma, visto il rammarico di chi non ha partecipato, non penso che un piccolo contributo possa essere di ostacolo ad una massiccia partecipazione.



Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio



Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio